L'importanza del gioco di ruolo

Stampa

“La conoscenza è limitata mentre l’immaginazione abbraccia tutto il mondo”

(Albert Einstein)

“Fare finta di…”

Il gioco di ruolo rappresenta questo, consiste nell’immedesimarsi in ruoli diversi dai propri.

Al gioco di ruolo spesso non viene attribuita la dovuta importanza, anche se, in realtà, è un’attività ricca, che permette al bambino di raggiungere diversi traguardi:

Imitare i genitori è il primo gioco di ruolo sperimentato, quindi capiterà spesso di vedere i bambini entusiasti per le faccende di casa, vorranno essere partecipi nel riempire la lavatrice, nel pulire il tavolo con un panno, nel cercare di aggiustare un cassetto oppure nell’innaffiare il giardino. Crescendo, il bambino sperimenterà situazioni diverse, non più solo collegate alla famiglia, e vorrà quindi trasformarsi in un dottore, un pompiere, un personaggio di un libro o di un cartone animato.

tata comis blog giochi di ruoloE’ molto importante favorire e partecipare attivamente al gioco di ruolo dei bambini; per fare ciò non serve avere del materiale particolare, sono sufficienti dei vestiti, anche di mamma o papà, o degli oggetti costruiti insieme.

Un’idea semplice da ricreare a casa, generalmente molto apprezzata dai bambini, è l’angolo dei travestimenti: mettendo a disposizione delle scatole, dei contenitori o delle grucce, dove mettere vestiti, cappelli, collane, sciarpe, occhiali e grembiuli, è possibile creare uno spazio interamente dedicato a questo gioco, dove il bambino potrà decidere in chi trasformarsi e quale attività intraprendere.

E’ bene che i bambini possano utilizzare giochi misti, il bimbo può giocare con la bambola, e la bimba guidare lo scavatore: evitiamo di categorizzare un gioco ritenendolo adatto solo ad una femmina o solo ad un maschio.comis articoli novembre

Il gioco di ruolo rappresenta un importante strumento di osservazione, utilizzato in ambito pedagogico e didattico, di cui possiamo servirci anche noi per scoprire nuovi aspetti del nostro bambino o per approfondirne alcuni che già conosciamo. Osserviamolo mentre gioca, lasciandolo libero di immedesimarsi in ciò che desidera. Attraverso il gioco di ruolo il bambino ricostruisce il proprio mondo e l’osservazione attenta di tale attività ci permette di vedere le sue immagini interiori, può dirci molto sul suo modo di vedere la realtà che lo circonda, sul suo stile relazionale, sui suoi desideri, sulle sue emozioni e sulle sue paure. Il bambino, attraverso il gioco di ruolo, riesce ad esternare ciò che rimane chiuso dentro, permette a chi si prende cura di lui di capirlo e, a volte, anche di aiutarlo.

Forse dovremmo tornare per un po’ bambini anche noi, e “fare finta di” insieme a loro.. Chissà che il gioco di ruolo possa essere più utile a noi che a loro!

Tags:
23
+23
0